8 marzo…troppo spesso è una data solamente simbolica, ormai simbolica per divertimento e trasgressione, troppo poco simbolo della necessità di rinegoziare il rapporto di genere, ancora oggetto oscuro per la nostra società occidentale.

Oggi è ancora più importante ricordare il rulo delle donne nella società, in un momento storico politico di attacchi alle conquiste ed alla libertà individuali, prima tra tutte la legge 194.

Oggi è la giornata per far sentire la voce delle donne, hanno l’opportunità di poter essere ascoltate con maggior attenzione, un giorno all’anno, è necessario che le donne colgano l’occasione, scendano in piazza, occupino i media, per denunciare l’assurdo attacco fondamentalista dell’istituzione Chiesa Cattolica, di un Papa che vuole imporre le sue idee, i suoi credo….senza essere mai stato in cinta.

Oggi è il momento giusto, è l’occasione unica, sfruttatela, non buttatela in cazzate, non lasciate che sia solamente un giorno di banale divertimento o non farete altro che confermare il rapporto di genere, un raporto sbilanciato, scorretto…machista.