Oggi l’acquisto online di prodotti di elettronica, dagli mp3 a computer, è una pratica diffusa, ed in continua crescita.
La maggiore sicurezza informatica ha favorito la crescita del settore, inoltre i prezzi sono concorrenziali.
Usiamo una frase fatta…che odio profondamente…Ma è tutto oro quel che luccica?
No, per niente.
Riflettendo sull’opportunità di acquisto online non possiamo evitare di pensare alle differenze tra la vendita online e non.
La mancanza di personale, ad esempio, è un aspetto da non sottovalutare, i portali più quotati non occupano molto meno personale, a ipotetica parità di volume di vendite, rispetto ad un classico negozio.
A molti questo aspetto può non interessare, egoisticamente, magari spinto da ristrettezze economiche, l’unica cosa che importa è il prezzo…il risparmio. I prezzi, appunto, sono così differenti? No, non lo sono, anzi spesso le spese di spedizione, non comprese nei prezzi indicati vicino ai prodotti ma solamente al momento della conferma (in quella pagina chiamata carrello) fanno sì che si arrivi a spendere somme superiori, rispetto ad un negozio classico, per lo stesso prodotto.
I prezzi, per esempio, di Pixmania sono nè più nè meno quelli della catena UniEuro, oltretutto catena che fa parte dello stesso gruppo distributivo; osservando il portale monclick addirittura i prezzi appaiono nettamente più alti, e la maggiore spesa è giustificata, dal personale di monclick, come maggior assistenza e garanzie…ma le garanzie sono quelle delle case produttrici, o almeno non vi è segnalata alcuna garanzie extra.
Molti dubbi rimangono, non rimane che porre molta attenzione all’acquisto online e offline, comparare i prezzi su web e quelli dei negozi a noi più comodi…solo così si può arrivare a pagare un prodotto un prezzo pressochè accettabile e giusto.

Pixmania logologo Monclick

Perchè ho intitolato monclick vs Pixmania?….effettivamente scrivendo l’articolo ho virato, trasformando il tutto in una critica seria al sistema di vendita online, che spesso nasconde prezzi maggiori dietro la convinzione diffusa che i prezzi online siano più bassi.
Accennando allo scontro monclick vs pixmania per il predominio del mercato online dell’elettronica è difficile comprendere da che parte stia la convenienza, a seconda dei prodotti può essere preferibile un sito rispetto all’altro. Sappiate che monclick è di proprietà di Esprinet, una società italiana, dei dintorni di Monza, mentre Pixmania è di proprietà di Fotovista, società francese del gruppo britannico Dixons International.

I link in questo post non portano direttamente ai siti indicati, bensì ad informazioni inerenti i vari marchi o gruppi, questo per evitare di favorire in qualsimodo i portali di ecommerce indicati.